Allenamento a Cassano con Trillini, allenatore delle squadre nazionali

Il tecnico delle squadre nazionali italiane, Riccardo Trillini, impegnato nella preparazione della nazionale femminile a Cassano Magnago, lunedì 20 novembre sera si è ritagliato uno spazio extra, infatti ha voluto visionare i migliori giovani della Lombardia. Una quindicina di giocatori, al limite dei 20 anni, sono stati convocati per un allenamento collegiale proprio per permettere al tecnico di “conoscere da vicino” ragazzi di cui sente parlare, che osserva si nei video delle partite di campionato che ha a disposizione, ma che non ha ancora avuto modo di conoscere personalmente e che vuole vedere all’opera. Trillini, in uno scambio di battute, ha appunto spiegato che il suo proposito è quello di andare a conoscere da vicino i ragazzi in un contesto reale e a diretto contatto, per poterne apprezzare al meglio le capacità , il carattere, le potenzialità; ha continuato poi dicendo che questi incontri sono anche occasioni per conoscere e magari avere un scambio di vedute con allenatori e dirigenti delle società da cui provengono i ragazzi.
Tra i giovani chiamati c’erano anche quattro moltenesi, titolari della squadra di A1 ma soprattutto reduci dalla vittoria del titolo italiano U20, manifestazione che rappresenta una vetrina ideale per mettersi in luce e presentarsi alla ribalta nazionale di questa disciplina: si tratta di Gioele Mella, Benedetto Pirola, Giacomo Redaelli e Pape Thiaw.
L’allenamento, condotto dal tecnico marchigiano, è stato intenso e proficuo. Tutti e quattro i nostri ragazzi hanno fatto una buona impressione: è prematuro ed inopportuno parlare di convocazioni, ma lo staff tecnico si è espresso in modo chiaro, tutti loro sono sotto osservazione, certamente rappresentano una potenziale élite della pallamano italiana futura, se sapranno capitalizzare con impegno e continuità questa loro posizione privilegiata, ne vedremo e ne coglieranno i frutti. La società, gli allenatori e tutti i compagni di squadra sono orgogliosi di loro e continueranno a sostenerli e ad aiutarli nella crescita. Un grande in bocca al lupo ai nostri ragazzi!