A1 2^ fase – poule PLAY OUT Eppan 24 – Molteno 24

Nella seconda giornata della poule PLAY OUT, l’H.C.Molteno torna con un punto dall’ostico campo dell’Eppan. Ancora privi dell’infortunato Kovacevic, i ragazzi di Scalia hanno disputato un lusinghiero primo tempo: dopo una prima parte equilibrata, hanno conquistato un vantaggio che è andato crescendo fino al + 4 del 25′ (8 – 12), grazie soprattutto alla grande prova difensiva di Dell’Orto e alla verve di un ispirato Giacomo Redaelli che in attacco ha fatto valere la varetà e l’efficacia dei suoi tiri. 5 le reti per lui nella prima metà gara. Buona anche la prestazione di Thiaw in porta. Si va al riposo sull’ 11 – 14. Dall’andamento del primo tempo le aspettative erano decisamente per il primo successo fuori casa. Si torna in campo fiduciosi: la prevedibile reazione dei padroni di casa, rispondono gli oro-nero che vanno a segno con capitan Marzocchini e ancora con Giacomo Redaelli per due volte: viene mantenuto il + 3 di metà gara. Poi, 5 minuti di nebbia…poche idee e tanta confusione e palle perse in attacco: gli Eppan Lowen ci puniscono soprattutto in contropiede, arrivano prima al pareggio sul 17-17 e poi passano in vantaggio 18-17. La nostra difesa ora non ha sufficiente tenuta, soprattutto sulle ali. Fuori Redaelli per prender fiato, Scalia inserisce nel ruolo di centrale Alonso: da subito l’efficacia di un tiratore in più dà il suo contributo al punteggio. Molteno impatta proprio con Alonso e passa in vantaggio con Mella da terzino destro in bella azione in scalata. Ma si fa fatica, ora i laterali in campo non trovano spazi e movimenti validi per concludere in modo vincente, nonostante le superiorità numeriche per le ripetute sospensioni comminate dagli arbitri ai danni degli alto atesini. Si riporta sul +2 l’Appiano, 23 – 21 al 49′. Martino Redaelli va a sostituire in porta Thiaw che da qualche minuto non è più efficace come nel primo tempo. Ci riportano sul pari Alonso dai 7 metri e Garroni dalla sua ala con una deliziosa palla morbida che quasi accarezza la testa dell’altissimo portiere appianese. Siamo 23-23, mancano 9′ al termine. Confusione e tiri forzati su entrambi i fronti. Anche dalle ali non riusciamo a trovare spunti. Finchè il capitano dei locali, Moritz Pircher, va a segno dalla distanza con un tiro per la verità non irresistibile. Vantaggio Eppan, mancano 5′ al termine. Scalia rimette in campo Giacomo Redaelli, al quale però la difesa locale riserva ovviamente una particolare attenzione. Si libera Ochoa da pivot, riceve e segna il 24 pari, siamo a 3′ al termine. La tensione nervosa condiziona il gioco di entrambe le compagini, si va avanti fino al termine senza reti: a 10″ dalla sirena finale Molteno conquista la palla in difesa: si porta al tiro con precipitazione, il tiro viene respinto, la palla finisce nelle mani di Marzocchini che da posizione di ala sinistra con angolo impossibile si tuffa e prova la “virgola”…. la palla tocca a terra e per l’effetto devia verso la porta, picchia sullo spigolo del palo, rimbalza sulla riga di porta piu volte e va in mano al portiere che la raccoglie mentre suona la sirena… Finisce in parità. Questo però è l’episodio finale, la differenza fra le 14 reti segnate nel primo tempo e le sole 10 del secondo, può probabilmente aiutare a spiegare il risultato finale.
Molteno lascia un punto e soprattutto lo concede ai padroni di casa…. L’Eppan sale a 7 punti, Molteno va a 1, Mezzocorona resta a 3 e Malo a 6. Questa gara era il match “dentro o fuori”, il pareggio aiuta pochissimo. Ora, è vero che la matematica non ci condanna ancora…,ma occorre contare anche sulle disgrazie altrui per poter continuare a sperare. Per prima cosa Molteno a questo punto è costretto a vincere le prossime tre partite, due in casa, la prima con Merano la seconda con Cassano, quindi l’ultima fuori a Mezzocorona. Inoltre il riferimento possibile, che è solo il Malo, contemporaneamente non dovrebbe più fare punti nelle prossime tre partite…

Eppan – Molteno 24-24 (p.t. 11-14)
Eppan: Blaas, Tschigg 3, Oberrauch 1, Pikalek, Vazquez 4, Singer 2, Pircher A, Andergassen, Bortolot, Pircher Moritz 5, Lang 1, Trojer-Hofer 4, Unterhauser, Pircher Michael 4. All: Marcello Rizzi
Molteno: Garroni 1, Redaelli G. 7, Galizia L. 2, Mella G. 1, Panipucci, Brambilla 2, Redaelli M, Riva, Marzocchini 2, Dell’Orto 1, Ochoa 2, Alonso 6, Thiaw. All: Gaspare Scalia
Arbitri: Politano – Dalla Mora