Giro di boa

ARCOM-HMT – SALUMIFICIO RIVA MOLTENO 25 – 31 (p.t. 8 – 13) Eu2019 andato in scena nellu2019impianto di Camisano Vicentino, casa della Arcom-Hmt, lu2019ultimo atto del girone di andata del Campionato di A2 per i ragazzi di Coach Rodriguez, alla ripresa dellu2019attivitu00e0 dopo la lunga pausa post natalizia. Quinta trasferta e quinta vittoria, dopo Mezzocorona, Crenna, Taufers e Malo. Questa volta perentoria e senza eccessivi patemi du2019animo. Successo giustamente importante per consolidare una classifica che ora ci vede ben posizionati in zona u2018poule-promozioneu2019, momentaneamente al riparo, salvo inopinate derive autolesionistiche, dai presumibili tentativi di rimonta delle inseguitrici. La vera difficoltu00e0 stava, oltre che nel giocare in trasferta, nel ritrovare i ritmi giusti, la giusta verve agonistica, specie dopo lu2019opaca prestazione dello scorso 5 gennaio al trofeo Metelli di Cologne, davvero lontana dal nostro abituale standard. Questa volta peru00f2 i nostri ragazzi (ancora privi di Capitan Alexis e Nicolas Balogh) si sono fatti trovare pronti e, pur senza incantare, hanno gestito la gara con buona personalitu00e0. Il punteggio u00e8 stato in realtu00e0 in bilico solo per poco piu00f9 di 10u2019, condotti su00ec in vantaggio ma con scarti minimi di 1-2 reti (1-3, 2-4, 3-5, 4-6). Da metu00e0 frazione il divario si u00e8 peru00f2 fatto via via piu00f9 consistente (5-6 reti) e per i padroni di casa u00e8 stato sempre piu00f9 difficile tenere il passo. I vicentini hanno comunque ben impressionato per determinazione e messo a dura prova la nostra difesa (tradizionalmente aggressiva ma forse un pou2019 troppo profonda) con dei ficcanti 1 contro 1 che hanno spesso consentito a terzini ed ali di andare a segno, impedendoci di allungare in modo piu00f9 deciso e mettere in ghiaccio lu2019incontro. Soddisfatto a metu00e0 Alfredo per il parziale del riposo (13-18): note positive per la fase offensiva ma richiamo a maggior concentrazione per quella difensiva, piu00f9 di una volta u2018uccellatau2019 in modo fin troppo scolastico.

Il secondo tempo u00e8 andato via in gestione, con lu2019Arcom-Hmt a distanza di sicurezza (mai sotto le 4 reti) nonostante il solito ampio utilizzo del turn-over da parte del nostro Coach, che ha dato spazio anche ai giovani Under Stefano Sangiorgio (autore del suo primo centro stagionale) e Leonardo Colombo. Finale 25-31 con score marcature per noi insolitamente alto in entrambi i sensi. Buone, per la cronaca, le performances realizzative di Jack Reda (6 reti), Esteban Alonso, Gioele Mella e Samuele Riva (5 reti a testa) e di Andrea Brambilla (4 marcature). Un tempo a testa tra i pali per Alvaro Campo e Martino Redaelli: qualche buona parata per entrambi ma straordinari rimandati a miglior causa. Unica nota stonata un leggero infortunio muscolare per Edo Dellu2019Orto, subito fermato in via precauzionale. Dopo il giro di boa sabato prossimo ci attende unu2019altra delicata trasferta a Torri di Quartesolo, contro lu2019U.S. Torri. Non tragga in inganno la classifica poichu00e9 saru00e0 sicuramente una gara difficile, dove conteru00e0 molto lu2019approccio mentale. Cu2019u00e8 piu00f9 da perdere che da guadagnare, ma u00e8 proprio in queste occasioni che una squadra di spessore non sbaglia. Dimostriamo, una volta di piu00f9, di esserlo!

[table id=73 /]