Una domanda alla quale daremo una risposta brevemente grazie alla collaborazione del dirigente Gianni Breda
Sesta giornata di andata nel campionato nazionale di A2 di pallamano, con il Salumificio F.lli Riva, che sabato sera alle 20, affronterà al Pala Sangiorgio  il team varesino del Cassano Magnago. Un derby lombardo di grande interesse.
Ritorniamo alla domanda. Cosa dire del Cassano
<< Semplicemente che è la società italiana di pallamano che ha senza dubbio e con larghissimo margine sulle altre società concorrenti, il miglior vivaio d’Italia. Sicuramente in campo maschile, ma svolge un ottimo lavoro anche nel settore rosa. Basti considerare che nel 2017/18  è giunta prima in Italia ( conquistando perciò 3 scudetti giovanili nello stesso anno, triplete!) in tutte le competizioni giovanili maschili alle quali ha partecipato ( U15, U17, U19 );  nell’anno successivo, quello passato, 2018/19, ha conquistato i titoli maschili U17, U19, U21. Altri 3 scudetti giovanili. Piazza pulita in Italia in campo maschile giovanile! Grande merito certamente del coach Kolec e del suo lavoro, coadiuvato dal suo staff di allenatori;  ma merito anche del presidente Braggion e del general manager Petazzi>>
Un parco giovani, quindi, che permetterà a questa società di avere per un lungo periodo un gruppo di eccellenza
<< La prima squadra ( A1) già attualmente si distingue, con la partecipazione ai play off scudetto nella scorsa stagione disponendo di un solo straniero in organico e per contro tantissimi validi giovani. Tornando alla squadra di A2- dice Breda-  che affronteremo sabato, sappiamo che è composta dall’ossatura della U19 dell’anno passato, quindi certamente un grande gruppo, affiatato e con buone individualità; in più, in occasione della gara di sabato, è possibile che mister Kolec intenda mettere in campo anche giocatori della formazione di A1 ( il prossino week il campionato di A1, infatti, osserva turno di riposo ), perchè questi mantengano il ritmo gara anche in questo fine settimana>>
Insomma, sarà un match tutt’altro che agevole, un avversario molto competitivo in ogni reparto e in ogni caso, che schierino elementi di A1 o di A2. Con loro la sfida è sempre molto sentita. Certamente Molteno farà di tutto per far dimenticare la prestazione non esaltante offerta a Torri, e bisogna proprio dire che con questo avversario non mancano le motivazioni! Sarà sicuramente un bel derby lombardo!