Brambo, l’ala volante del Molteno

Lavoro e sport: sempre a braccetto.
Tanti sacrifici per essere sempre sul pezzo; sudare le fatidiche sette camicie per poter essere protagonista, vincere le partite ed aiutare i propri compagni.
La sua vita è sicuramente intensa: lavoro, allenamenti e partita.
Il nostro cammino all’interno del roster del Salumificio F.lli Riva Molteno prosegue senza sosta, e con grande curiosità.
Oggi conosciamo Andrea Brambilla, nato a Erba il 4 giugno 1994 e residente a Molteno.
Ruolo ala destra.
Ciao Andrea, grazie per la tua disponibilità. Iniziamo l’intervista chiedendoti cosa fai nella vita di tutti i giorni?
<< Attualmente lavoro come operaio falegname presso una ditta di Bosisio Parini che si occupa di produzione di manici e casette su misura per esterni >>.
Andrea, sei Moltenese doc, come nasce la tua passione per la pallamano?
<< Ho sempre vissuto a Molteno, ed all’età di 7 anni ho conosciuto la pallamano grazie a Matteo Rigamonti, promotore del progetto della società, finalizzato a far conoscere nelle scuole questo bellissimo sport >>.
Raccontaci la tua storia agonistica:
<< Nel 2011 ho fatto parte della selezione del nord Italia con altri due miei compagni di squadra: Martino Redaelli, attuale portiere della pallamano Romagna ed Andrea Breda. Selezione che ha conquistato il primo posto nel trofeo delle aree, dove partecipavano altre 5 squadre rappresentanti: area Trentino, area centro 1, area centro 2, area sud ed infine l’area delle isole. All’età di 17 anni ho esordito per la prima volta in prima squadra nel ruolo di ala destra. Dopo qualche anno finalmente la promozione in massima serie ! >>.
Veniamo ai nostri giorni. Dopo un ottimo avvio, secondo te la sconfitta in Austria potrebbe demoralizzare, in parte, il gruppo ?
<< Riguardo la partita contro Innsbruck, assolutamente la sconfitta non ci ha demoralizzati. Anzi ci ha motivati ancora di più nel migliorarci sull’aspetto difensivo ma soprattutto dal punto di vista offensivo, visti i numerosi errori al tiro e le troppe palle perse. Sono convinto che quando li rincontreremo nel girone di ritorno avremo noi la meglio >>.
Dove può arrivare l’H.C. San Giorgio Molteno ?
<< Molteno quest’anno può arrivare molto in alto e sicuramente fare meglio dello scorso anno. Inutile nascondere che l’obbiettivo principale è la promozione in A1 e faremo il possibile per raggiungere questo traguardo >>.
Grazie Andrea e forza Molteno !