Ci è sembrato opportuno, e particolarmente interessante, ascoltare, in questo periodo così difficile, anche le parole da parte della nostra federazione.
Abbiamo così contattato e lo ringraziamo per questa intervista, Angelo Strada delegato regionale Lombardia della Figh, e con lui ( che mi ha permesso di dargli del tu !) abbiamo parlato del nostro movimento.
Angelo, innanzi tutto grazie per la tua disponibilità, vorremmo prima di tutto cerchiamo di capire se sei soddisfatto del numero di presenza, e dell’andamento, delle formazioni lombarde nei vari campionati nazionali:
<< Indubbiamente sì. In A1 abbiamo il Cologne e Cassano, a livello maschile, e Leno e Cassano in ambito femminile. In A2 oltre il Molteno, c’è il Cassano, Crenna e Leno, in campo maschile, e tre formazioni in ambito femminile come Leonessa Brescia, Ferrarin e Cassano. Siamo ben rappresentati anche con posizioni importanti in quasi tutti i campionati >>.
A livello regionale come è composto il nostro movimento ?
<< Abbiamo una ventina di società affiliate, ed ovviamente un numero importante di tesserati. Il movimento è ottimo e mi preme sottolineare l’importanza che alcune società stanno lavorando molto bene anche in ambito femminile >>.
Veniamo alla situazione coronavirus. Le domande sono tante, le considerazioni pure, ma alla fine quale sarà il futuro dei vari campionati ?
<< Novità ufficiali non ce ne sono. Gli scenari possono essere tanti. Ovviamente il tutto sarà gestito in base alla durata di questa emergenza. Si è detto più volte che bisogna aspettare la date del 3 aprile, ma personalmente non penso che dopo quella data si possa risolvere questa situazione e ritornare alla normalità >>.
Dicevi dei vari scenari, quali possono essere secondo te?
<< A livello regionale potremmo anche gestire dei vari concentramenti, probabilmente a porte chiuse, e portare a termine i campionati facendo disputare le varie fasi principali, decretando quindi le promozioni ed i vincitori nei rispettivi campionati. Ma ci dovrà essere anche una sicurezza sanitaria per garantire la salute di tutti. Mi piace rimarcare che nei prossimi giorni, contatterò tramite skype, le varie società. Dialogherò con loro, parleremo di tanti argomenti ed esporrò ai vari dirigenti, la situazione ed i passi da fare per il prosieguo dei campionati. Questo atto è molto importante, e mi sto attivando per riuscire a sentire tutti >>.
Secondo te ci potranno essere altre soluzioni?
<< Un’altra ipotesi potrebbe essere quella di ripartire a settembre, con l’attuale situazione di classifica dei vari campionati, e posticipare di uno- due mesi, l’inizio della prossima stagione. Ripeto sono ipotesi tutte da valutare >>.
Infine veniamo a noi, l’ H.C. San Giorgio Molteno. Vorremmo un tuo giudizio :
<< Prima di tutto faccio i complimenti alla Società del Molteno per come sta gestendo la stagione di A2. Si trova al primo posto del girone, e per come interpreta la pallamano, a livello di gestione, di gioco, di gruppo, merita di ritornare nella massima categoria. Al Molteno faccio inoltre i complimenti doppi. Il motivo? Perché da tempo sta facendo un grande lavoro con il settore giovanile maschile, ricoprendo con le proprie squadre, quasi tutto l’organico dei campionati. E di seguito un plauso perché da due anni sta lavorando con grande attenzione anche al settore femminile >>.
Ringraziamo Angelo Strada per la sua disponibilità e auguriamo a lui ed alla federazione buon lavoro.