Tagni Davide

Siamo quasi alla conclusione di quel cammino iniziato lo scorso mese di settembre, in cui avevamo intrapreso un contatto diretto con i giocatori del Salumificio F.lli Riva Molteno.
Un’iniziativa che è stata gradita da tutti ed all’appello mancano ancora alcuni giocatori.
Oggi conosciamo, ed intervistiamo, Davide Tagni, atleta nato a Lecco il 4 giugno 2000 e residente a Castello Brianza.
Ciao Davide, grazie per la tua disponibilità. Proviamo a conoscere la sua storia sportiva :
<< Ho praticato sport fin da piccolo ed ho iniziato con il nuoto che ho praticato fino a 8 anni. A 6 anni, ho iniziato a giocare a pallamano, sport che poi non ho mai smesso di praticare. Infine, per due anni, dagli 8 ai 10, ho giocato anche a calcio, come portiere. Tuttavia, dopo due anni, ho dovuto smettere, in quanto sarebbe stato troppo impegnativo portare avanti gli allenamenti e i campionati di due sport contemporaneamente >>.
Davide, una passione la pallamano tramandata da tuo padre :
<< Esatto come accennavo prima, ho iniziato a giocare a pallamano a 6 anni, grazie a mio padre. È stato lui a trasmettermi la passione per questo sport. All’epoca, era il presidente della Pallamano Molteno e, fin da piccolo, mi aveva sempre portato a seguire le partite della prima squadra. Così, appena possibile, ho deciso di intraprendere la pratica di questo sport, che da subito mi aveva colpito e affascinato >>.
Ora parliamo, con Davide, della sua giovane carriera :
<< Ho compiuto tutta la trafila delle giovanili nella Pallamano Molteno, partendo dalle prime categorie (Aurora e Arcobaleno) per poi giungere fino all’U20, con il passare degli anni. È sicuramente con l’U20 che ho potuto ottenere le mie soddisfazioni più grandi, con la conquista del titolo di Campioni d’Italia nella stagione 2016/2017. L’anno successivo, poi, ho deciso di provare un’esperienza diversa e sono passato per un anno in prestito alla società bresciana del Palazzolo. Con questa squadra, avevo già partecipato nei due anni precedenti al torneo internazionale di Praga, nel periodo pasquale. Così, ho fatto parte della loro squadra U19. Al termine della stagione 2017/2018, poi, ho preferito ritornare a Molteno, per far parte del roster della prima squadra, nella stagione successiva. Da quel momento, sono entrato in pianta stabile in prima squadra e ho iniziato a collezionare le prime presenze in A2 >>.
Come ti trovi a Molteno?
<< A Molteno, mi trovo senza dubbio benissimo. È la società dove sono cresciuto e a cui devo tutto della mia formazione e crescita. Ormai, la considero la mia seconda famiglia>>
Il giovane atleta sa che deve ancora migliorare sul piano tecnico :
<< Sicuramente, posso e devo migliorare in qualsiasi aspetto del mio gioco, partendo dall’aspetto fisico per poi passare a quello tecnico e tattico. Per questo, cerco di dare sempre il 100% in allenamento e di ascoltare i consigli che ricevo dai miei compagni di squadra più esperti, in particolar modo quelli di Andrea Brambilla, visto che condividiamo la stessa posizione in campo, l’ala destra >>.
Il campionato è fermo. Con Tagni proviamo ad analizzare il cammino del Molteno :
<< Sicuramente, quest’anno, il campionato si sta dimostrando molto più equilibrato rispetto allo scorso anno, con molte squadre che sono notevolmente migliorate, come Torri ed Arcom. Tuttavia, credo che anche noi abbiamo fatto importanti passi in avanti e meritiamo ampiamente il posto che occupiamo in classifica. Penso che abbiamo tutte le carte in regola per giocarci la promozione in A1, sta a noi dimostrare di essere all’altezza di questo importante e ambizioso obiettivo >>.
Vuoi parlare dell’attuale situazione che stiamo vivendo?
<< Ci troviamo in una situazione estremamente delicata e complicata. Certamente, come credo tutti, sono un po’ preoccupato per le conseguenze che il Coronavirus possa avere su di me e sulle persone a me care. Per questo, cerco di rispettare il più possibile le direttive imposte dall’autorità governative del nostro paese. Infatti, trascorro la quasi totalità delle mie giornate a casa, seguendo le lezioni universitarie online ( sono iscritto al primo anno di Economia e amministrazione delle imprese, presso l’università di Milano-Bicocca ) e cercando di svagarmi guardando le mie serie TV preferite e leggendo qualche bel libro. Le uniche uscite che mi concedo sono finalizzate a cercare di mantenermi in forma, per quanto possibile. Infatti, diverse volte a settimana, esco per correre, percorrendo itinerari che non si allontanino troppo dalla mia abitazione. Inoltre, quotidianamente, svolgo alcuni esercizi in casa, come flessioni, addominali ecc.. Ovviamente, pur conscio che non sarà facile ciò che accadrà, spero si possa risolvere nel più breve tempo possibile questo periodo così difficile e che io e i miei compagni potremo tornare nuovamente in campo, davanti ai nostri tifosi, facendo ciò che più ci piace e diverte >>..