Ha iniziato prestissimo a praticare sport. Quando era piccolo, all’età di 4 anni, ha praticato basket, ma era più che altro un primo approccio allo sport.
Lui è Leonardo Colombo, classe 2003 ( ha compiuto 17 anni lo scorso 9 marzo ), un altro dei numerosi bravi, e forti, giovani ragazzi delle giovanili del Salumificio F.lli Riva Molteno.


Nato a Lecco, Leo è moltenese doc.
Ciao Leo e grazie per la tua disponibilità, come è nata la passione per la pallamano ?
<< Dopo il basket, ho praticato il nuoto per circa 3 anni di cui ho disputato qualche gara durante l’anno. Ma, nonostante ciò, non mi ha mai entusiasmato. Ho deciso di provare la pallamano all’età di 9 anni. Dopo varie insistenze da parte di mia mamma, ex giocatrice del Molteno, la mia decisione l’ho presa quando ho saputo che mio cugino si era iscritto a questo sport. Essendo di Molteno, mi sembrava ovvio cimentarmi in questa avventura, proprio qui nel mio paese >>.
Raccontaci i primi passi mossi nella pallamano :
<< Inizialmente partecipavo ai tornei. Salendo di categoria ho iniziato a disputare campionati regionali e, spesso, in due differenti categorie nel corso di un’unica stagione. Il che mi portava ad avere buona parte della settimana impegnata negli allenamenti e, nello stesso tempo, senza tralasciare l’impegno scolastico >>.
Nel tuo cammino hai trovato anche delle persone importanti :
<< Nel mio percorso di crescita ha avuto un ruolo fondamentale mister Alexis Marzocchini, a cui devo gran parte di ciò che ho imparato. Specialmente da un punto di vista morale, avendomi insegnato i valori dell’umiltà dentro e fuori dal campo. Cito anche un’altra persona importante per me, ossia il mio attuale allenatore nella categoria U19 Esteban Alonso, con cui ho la possibilità di giocare a fianco nella prima squadra >>.
Leo racconta anche un momento difficile della sua giovane carriera :
<< Non sono però mancati momenti bui, tra cui uno stop di circa 6 mesi, dovuto ad un problema al ginocchio all’età di 13 anni e, un infortunio alla caviglia >>.
Leo, come ti trovi nel Molteno?
<< Mi trovo molto bene, sia per quanto riguarda la squadra che gli allenatori e dirigenti. Lo scorso anno mi è stata data la grande possibilità di potermi allenare anche con la prima squadra, oltre che nella mia categoria, permettendomi di crescere sia sotto un punto di vista tecnico-tattico che sotto un punto di vista morale, per quanto riguarda quindi la mia persona. Con questa enorme chance ho avuto il privilegio di poter esordire nella massima categoria, partecipando anche ai playoff >>.
Come stava andando la stagione?
<< In questa stagione sono stato integrato sin da subito con la prima squadra e credo che questo elemento sia molto importante per la crescita di un giocatore che milita nelle categorie giovanili. Specialmente quando trovi dei compagni e un allenatore che si sono resi sempre disponibili per dare una mano, piuttosto che un suggerimento >>.
Secondo te, dove devi migliorare sul piano tecnico?
<< Cerco sempre di dare il massimo: sia per quanto riguarda gli allenamenti che la partita, perché come mi hanno sempre insegnato, per ottenere dei risultati ci vogliono il sacrificio, la costanza e l’impegno e, senza questi, a parer mio è difficile poter raggiungere i propri obbiettivi. Devo migliorare sotto molti aspetti, da quello fisico a quello tattico; non mi ritengo comunque un giocatore completo, anche perché non si smette mai di imparare, specialmente quando si è il più giovane giocatore della squadra >>.
Purtroppo l’attuale vicenda ha bloccato il campionato :
<< Già! Penso che la squadra abbia disputato il campionato nel migliore dei modi sino a questo momento, rispettando finora gli obbiettivi prefissati a inizio stagione. Purtroppo, per ora, dovuto all’emergenza coronavirus, non si sa quando si potrà ricominciare ad allenarsi e giocare ma, tutti noi, stiamo svolgendo i vari esercizi assegnatici dal mister Alfredo Rodriguez. Mi auguro che questa situazione si possa risolvere nel migliore dei modi, sperando di riprendere il prima possibile >>.
Per conclude Leonardo, cosa ti aspetti da questo finale di stagione ?
<< Ritengo che il Molteno abbia delle ottime potenzialità per poter affrontare i playoff e puntare ad una promozione in A1, nonostante non si sia certi delle decisioni federali per quanto riguarda la ripresa del campionato. Noi rimaniamo sempre sul pezzo >>.
Forza Molteno!