Finale nazionale under 19 maschile Youth League

Ultimo atto della stagione per la squadra Under 19 dell’H.C. San Giorgio Molteno Salumificio F.lli Riva.
Da oggi (giovedì) la compagine che sarà come sempre guidata da mister Esteban Alonso, sarà impegnata a Chieti con le migliori squadre del panorama nazionale per contendersi il titolo di campione d’Italia in questa categoria.
Competizione alla quale parteciperanno le prime due squadre classificate delle sei Aree regionali. Il Molteno è stato inserito nel classico girone di ferro dove ci saranno squadre di spessore, quali i campioni uscenti del Cassano Magnago, la squadra veneta del Malo ed i siciliani del Halikada. Proprio con la squadra di Licata inizierà l’avventura del nostri ragazzi che affronteranno appunto l’Halikada, alle ore 16. Venerdì alle 9, ci sarà la sfida contro i vicentini del Malo, ed alle 16, il derby lombardo contro i forti varesini del Cassano Magnago. Da sabato si disputeranno le semifinali ovviamente in base al piazzamento ottenuto dalla squadra nei rispettivi gironi, e di seguito, le finali.
Il roster che parteciperà alle finali nazionali dell’ H.C. San Giorgio Molteno Salumificio F.lli Riva sarà il seguente : Manuel Redaelli, Andrea Limonta, Lorenzo Esposto, Leonardo Colombo, Riccardo Bonanomi,. Stefano Sala, Luca Filippi, Samuele Sala, Nicolò Cesana, Giosuè Taribello, Gabriele Colombo, Riccardo Crippa, Stefano Sangiorgio, Marco Vittorio Colombo, Kevin Corti e Nicolò Rigamonti. Insieme a mister Alonso al seguito della squadra ci saranno anche i dirigenti Marco Filippi e Claudio Limonta.
Questi invece i gironi delle Finals U19 maschili, con 14 squadre al via suddivise in quattro gironi: 
Girone A: Merano, Camerano, Pressano, Sassari
Girone B: Cassano Magnago, Malo, Molteno, Halikada
Girone C: Fasano, Tavarnelle, Lanzara
Girone D: Carpi, CUS Palermo, La Spezia 
Tutte le gare in programma al campo centrale, il Centro Tecnico FIGH – “La Casa della Pallamano” di Chieti, saranno trasmesse in live streaming su www.figh.it/finals-2021.

Forza ragazzi, forza Molteno!